24 CFU per l'insegnamento: i chiarimenti del Miur sul riconoscimento

di: Redazione - 09/05/2018
24 CFU per l'insegnamento: i chiarimenti del Miur sul riconoscimento

Il Ministero dell'Istruzione ha emanato delle linee guida di chiarimento sui 24 CFU da conseguire obbligatoriamente per accedere al concorso 2018 per non abilitati nella scuola secondaria.

Costi dei crediti e costi degli attestati

La singola Università potrà rilasciare attestati riguardanti esclusivamente le attività svolte presso la stessa. Tali attestati dovranno indicare le attività svolte, comprese di SSD, CFU, votazione finale ed obiettivi formativi e/o programma affrontato dal candidato.
Sulla base delle suddette attestazioni l’Istituzione presso cui lo studente/candidato chiede il completamento del percorso formativo, rilascerà apposita certificazione finale, previa verifica del raggiungimento complessivo degli obiettivi formativi previsti ai sensi dell’art. 3, comma 5 del DM 616/17.

 

Crediti conseguiti in precedenza

Non è previsto nessun automatismo. Emblematico è il caso dell'Università di Palermo, che ha diramato una nota dove dichiara: "Con riferimento alle numerose richieste di convalida di cfu nell’ambito delle metodologie didattiche, si comunica che non potranno essere convalidati i cfu relativi ad insegnamenti che, pur appartenendo al settore scientifico disciplinare richiesto dall’allegato B del D.M. 616/2017, non abbiano avuto, almeno in parte, alcun elemento di didattica nel loro programma così come previsto dagli allegati A e B dello stesso D.M. 616/2017.”

Inoltre, un esame semestrale sostenuto in un corso di laurea vecchio ordinamento vale 6 CFU, un esame annuale 12. L’attribuzione dello specifico SSD è attestata dall’Università presso cui l’esame è stato sostenuto.

Si ricorda comunque che devono essere in ogni caso acquisiti almeno 6 crediti in almeno 3 ambiti dei quattro indicati dal D. Lgs. 59/2017.

1) pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione;

2) psicologia:

3) antropologia;

4) metodologie e tecnologie didattiche

Laddove vengano riconosciuti come validi più di 24 CFU in due dei quattro ambiti previsti, è comunque necessario conseguire almeno 6 CFU in uno degli altri due ambiti rimanenti per poter ricevere la certificazione necessaria a fini concorsuali.

Infine si segnala che, qualora coincidano, i crediti acquisiti all’interno del percorso per i 24 CFU possono essere contati anche per il soddisfacimento dei requisiti, espressi in termini di possesso di crediti in determinati SSD, per l’accesso alle classi concorsuali per l’insegnamento. Il Miur raccomanda alle Università di seguire le indicazioni del Consiglio Universitario Nazionale.

Dottorato

Gli iscritti ad un Dottorato o ad una Scuola di Specializzazione possono acquisire i 24 CFU durante il loro percorso formativo.

Semestre aggiuntivo

Il semestre aggiuntivo è riconosciuto agli studenti iscritti a un corso di laurea o laurea magistrale dell’Ateneo che facciano domanda per acquisire totalmente o anche solo parzialmente i 24 CFU come crediti aggiuntivi e non curriculari. Tale estensione di durata del corso di studio può avvenire una sola volta nella carriera dello studente.

No numero chiuso

Il Miur ritiene non si possano introdurre limitazioni numeriche negli atenei all’accesso degli aspiranti candidati. Nel caso di difficoltà logistiche del singolo Ateneo lo stesso potrà eventualmente attivare convenzioni con altri atenei, al fine di soddisfare e sostenere le richieste di iscrizione o replicare più cicli nel corso di uno stesso anno accademico.

RICHIEDI INFO SUI 24 CFU

 

Per informazioni e iscrizioni chiama lo 02 87199126

Attivo anche il servizio orientamento via WhatsApp al n. 392 3289721

 

Segui la nostra pagina facebook per restare aggiornato sulle nostre offerte formative.

https://www.facebook.com/soloformazione.it/