Il Cloud Computing e le risorse informatiche per la didattica

di: Redazione - 21/05/2018
Il Cloud Computing e le risorse informatiche per la didattica

Il Cloud Computing (nuvola informatica) è l'insieme delle risorse informatiche (software, piattaforme, archivi) erogate attraverso la Rete Internet: queste risorse non si trovano fisicamente sul computer dell'utente, ma sono disponibili in Rete on demand, ovvero utilizzabili solo quando necessario (l'utente paga solo in base all'effettivo utilizzo o acquistando una licenza).

Il Cloud Computing è uno degli argomenti approfonditi nel corso di informatica Eipass Teacher, incentrato sulle ultime metodologie informatiche da utilizzare a scuola.

Il termine cloud risale ai primi anni Novanta e si riferiva al settore delle telecomunicazioni, indicando la nuvola di circuiti elettrici che permutano il traffico audio e dati. Verso la fine degli anni Novanta iniziano a diffondersi in Rete i servizi on demand, soprattutto i software (basti pensare ai servizi messa a disposizione degli account da Hotmail e Gmail).

Attualmente la struttura informatica del Cloud Computing prevede uno o più server reali ad alta affidabilità, che si trovano fisicamente presso il Datacenter del fornitore delle risorse/servizi, elencate e gestite attraverso interfacce.

Utilizzando un Internet Browser, il cliente amministratore si muove in tali interfacce, seleziona il servizio richiesto e lo amministra, configurandolo. Il cliente finale utilizza il servizio configurato dal cliente amministratore.

Quindi il Cloud Computing è un nuovo approccio all'all'utilizzo di tecnologie già esistenti, organizzate in modo da creare una piattaforma di elaborazione a prescindere dalla localizzazione fisica, che astrae le risorse hardware e software impiegate: in tal modo l'utente può “ospitare” (memorizzare) dati e programmi direttamente in Rete, gestendo online applicazioni e attività.

I Servizi di Cloud ComputingNumerosi servizi internet sono disponibili in cloud. Ad esempio, la casella di posta elettronica è un servizio cloud che si utilizza attraverso il browser di navigazione. Tra i vantaggi del Cloud Computing c'è l'economicità dei servizi erogati; inoltre è altamente affidabile in quanto, a prescindere dalla localizzazione, l'utente è libero dalle preoccupazioni di acquisto, gestione e manutenzione di tutte le risorse.

Il Cloud Computing permette di creare una “Scuola in Rete”: in questo modo le verifiche, i compiti a casa e in genere tutte le attività individuali e collaborative si possono svolgere per mezzo di questa tecnologia.

Per esempio se si utilizza un programma che realizza mappe concettuali (Bubbl.us o MindMeister) il docente e gli alunni possono condividere in un unico file di lavoro lo stesso progetto, quindi accedervi in qualunque momento e qualunque postazione connessa in Rete, visualizzare le modifiche apportate dagli altri membri del gruppo e apportare le proprie.

Tra i vantaggi abbiamo:

  1. Validità ed efficienza dei servizi

  2. Riduzione dei tempi di gestione e dei costi di acquisto e manutenzione

  3. Organizzazione scolastica in Rete

PRINCIPALI SOFTWARE IN CLOUD

Dropbox

E' un programma che permette di condividere rapidamente file di qualsiasi tipo con altri utenti: si tratta di un contenitore di file visibile contemporaneamente da più utenti, attraverso dispositivi mobili di qualsiasi natura.

Evernote

Evernote è un potente database virtuale che trasforma il proprio dispositivo in un'agenda elettronica sincronizzata, dunque è utile per per implementare attività di qualsiasi tipo. È un programma molto potente e di utilizzo semplice e immediato, che consente di ordinare note e appunti, organizzare appuntamenti e calendari, fissare tutte le cose importanti della giornata, oltre ad avere numerose altre funzioni.

iCloud

iCloud è il servizio centralizzato di archiviazione online (cloud storage, ovvero salvataggio online) offerto da Apple, che permette agli utenti di iPhone, iPad, Mac e anche Windows di creare delle copie di sicurezza (backup) dei propri file su un hard disk online (iCloud Drive), sincronizzandole in tempo reale fra tutti i dispositivi.

OneDrive

OneDrive è il servizio di cloud storage offerto da Microsoft, che permette di salvare i dati personali e condividere foto e file con i propri contatti attraverso smartphone, tablet o computer.

Con OneDrive, l'utente può archiviare gratuitamente nel Cloud sino a 15 GB (e fino a 200 GB sottoscrivendo un abbonamento), quindi accedere online ai propri dati (foto, documenti,ecc) nonché condividerli con altri utenti.

Per scoprire di più sul funzionamento dei servizi cloud è possibile iscriversi al corso Eipass Teacher, che permette di acquisire una formazione mirata per quanto riguarda le ultime teconologie informatiche utili alla didattica scolastica, oltre a fornire punteggio per le graduatorie di seconda e terza fascia.

RICEVI INFORMAZIONI SUL CORSO EIPASS TEACHER