La certificazione informatica Eipass è spendibile per il progetto Alternanza Scuola Lavoro

di: Redazione - 11/05/2018
La certificazione informatica Eipass è spendibile per il progetto Alternanza Scuola Lavoro

Un Osservatorio per monitorare la qualità dell’Alternanza Scuola-Lavoro. Lo ha costituito la Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, con l’obiettivo di accompagnare l’attuazione dell’Alternanza, resa curricolare dalla legge 107 del 2015 in tutti i percorsi di istruzione secondaria di II grado.

Il lavoro dell’Osservatorio - Questo ente servirà a garantire esperienze formative sempre più qualificanti alle ragazze e ai ragazzi delle scuole.

“L’Alternanza Scuola-Lavoro è un’innovazione didattica importante. È un modo nuovo di fare scuola perché permette di unire il sapere, le conoscenze acquisite sui banchi, con il saper fare, le conoscenze e le competenze acquisite con l’esperienza pratica”, sottolinea la Ministra Fedeli.

“Ma affinché le ragazze e i ragazzi possano fare esperienze significative, occorre che i percorsi formativi  siano di qualità. È per questo che lo scorso 16 dicembre, al MIUR, in occasione degli Stati Generali dell’Alternanza, abbiamo lanciato un pacchetto di iniziative che prevedono il monitoraggio della qualità dell’Alternanza, che finora era mancato”.

L’Osservatorio “avrà un ruolo centrale nel monitoraggio: metterà intorno ad un tavolo tutti gli attori coinvolti, a partire dalle studentesse e dagli studenti e dai loro docenti e dirigenti scolastici; sarà un luogo di dibattito e confronto, ma sarà anche molto operativo: ogni sei mesi prevediamo un report sullo stato di attuazione dell’Alternanza, con un’attenzione specifica agli obiettivi qualitativi, oltre che quantitativi. 

L’Osservatorio seguirà anche l’aggiornamento della Guida operativa per le scuole e suggerirà Linee guida in relazione ai Protocolli di intesa sull’Alternanza. Sarà composto da 25 componenti che saranno individuati tra i rappresentanti delle studentesse e degli studenti, delle e dei docenti, delle e dei dirigenti scolastici, dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani, della Conferenza delle Regioni e delle imprese e tra i dirigenti e i funzionari del MIUR. I lavori saranno coordinati da un esperto individuato dalla Ministra Fedeli e potranno essere aperti di volta in volta anche ad esperti di istituzioni formative e di ricerca, imprese, associazioni, per un eventuale loro contributo.

EIPASS in Alternanza Scuola Lavoro - E' un’iniziativa promossa al fine di fornire alle Scuole strumenti e percorsi utili ad espletare quanto richiesto dalla strategia didattica Alternanza Scuola Lavoro, resa obbligatoria dalla legge 107/2015.

Tra le finalità del progetto Alternanza Scuola Lavoro si fa esplicito riferimento ad “arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici e formativi con l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro”.

La certificazione informatica EIPASS è un titolo spendibile in ambito Scolastico, Universitario, Concorsuale e Professionale.

EIPASS in Alternanza Scuola Lavoro è un’iniziativa che supporta Dirigenti Scolastici e Docenti nel definire e organizzare i percorsi di ASL per gli Studenti del triennio dei Licei e degli Istituti Tecnici e Professionali, attraverso percorsi formativi mirati all’acquisizione e alla certificazione delle competenze utili e realmente spendibili nell’attuale mercato del lavoro perché “saper utilizzare in modo consapevole la tecnologia è oramai un presupposto fondamentale per poter studiare e lavorare nel secolo attuale.”

Come introdurre Eipass per l'Alternanza? 
 
Ogni Istituto Scolastico propone ai propri studenti interessati la possibilità di conseguire la certificazione informatica EIPASS. Il numero di ore di Alternanza viene stabilito e attribuito dall’Istituto Scolastico stesso prendendo in considerazione:
  • Le ore stimate per sostenere gli esami di ogni modulo.
  • Le ore per il corso di preparazione in presenza.
  • Le ore di studio individuale previsto.

Ore di Alternanza per le certificazioni Eipass

Mediamente si calcolano:

  • 30 minuti per ogni modulo di esame, tempo necessario a sostenere l’esame di un modulo;
  • 10 ore per ogni singolo modulo, per il corso di preparazione in presenza, effettuata da un docente/formatore EIPASS;
  • 8 ore per ogni modulo, per lo studio individuale previsto e le esercitazioni.

RICHIEDI INFORMAZIONI SUI CORSI EIPASS