Questo sito utilizza i cookie.Proseguendo nella navigazione ne accetti l’utilizzo(cookie policy)

Come compilare un Piano Didattico Personalizzato (PDP) per alunni stranieri: il modello

Come compilare un Piano Didattico Personalizzato (PDP) per alunni stranieri: il modello
di: -

Nel panorama scolastico italiano la complessità delle classi è sempre più evidente.

L'area dello svantaggio scolastico, che comprende questioni diverse, viene indicata come area dei Bisogni Educativi Speciali (in altri paesi europei la denominazione è "Special Educational Needs").

Nei BES vi sono comprese tre grandi sottocategorie:

  • quella della disabilità (L. 104/1992);

  • quella dei disturbi evolutivi specifici (da distinguere in DSA/deficit del linguaggio, delle abilità non verbali della coordinazione motoria, disturbo dell’attenzione e dell’iperattività);

  • quella dello svantaggio socioeconomico, linguistico, culturale.

Il Bisogno Educativo Speciale raffigura qualsivoglia difficoltà evolutiva di funzionamento in ambito educativo o di apprendimento che richiede una educazione speciale personalizzata e finalizzata all’inclusione.

Chi sono i BES?

Dalla direttiva del 27 dicembre 2012: “… ogni alunno, in continuità o per determinati periodi, può manifestare Bisogni Educativi Speciali: o per motivi fisici, biologici, fisiologici o anche per motivi psicologici, sociali, rispetto ai quali è necessario che le scuole offrano adeguata e personalizzata risposta.”

Tipologia di bisogno educativo speciale

Esistono numerose tipologie di bisogno educativo speciale se ci si riferisce ad uno straniero tipo:

  • alunno NAI (si intendono gli alunni stranieri immessi per la prima volta nel nostro sistema scolastico nell’anno scolastico in corso o in quello precedente);

  • alunno straniero giunto in Italia nell’ultimo triennio (si intendono gli alunni che hanno superato la prima alfabetizzazione ma ancora non hanno raggiunto quelle competenze nella lingua italiana tali da poter affrontare le materie di studio);

  • alunno straniero che pur essendo in Italia da più anni – oltre il triennio- trova ancora difficoltà nella lingua italiana ed in particolare in quella dello studio;

  • alunno straniero con età anagrafica non corrispondente alla classe d’inserimento, causa ripetenza o inserimento in una classe “inferiore” in accordo con la famiglia.

Il Piano Didattico Personalizzato BES per alunni stranieri

Il Piano Didattico Personalizzato deve quindi contenere tutte quelle caratteristiche che determinano lo svantaggio sociolinguistico su cui poi è necessario operare. Ne alleghiamo uno in uso all’Istituto di Istruzione Superiore Santoni di Pisa diretto dal dirigente scolastico Prof. Maurizio Berni (fonte: Orizzonte Scuola).

Clicca Qui per Scaricare il PDP Piano Didattico Personalizzato per Alunni Stranieri

Tutti i diritti sono riservati ed è vietata anche la riproduzione parziale. Il layout e le schede informative, sia web che inviate via email sono di proprietà di soloformazione.it pertanto è fatto assoluto divieto replicare o copiare parte del layout e dei contenuti
02 871 991 26