Concorso Scuola 2019: il bando uscirà entro l' estate, necessari i 24 CFU per partecipare

di: Redazione - 28/06/2019
Concorso Scuola 2019: il bando uscirà entro l' estate, necessari i 24 CFU per partecipare

Il bando per il Concorso Scuola 2019 uscirà entro l'estate. Ad annunciarlo è direttamente il Ministro dell'Istruzione Bussetti durante un'intervista a Il Mattino.it.

Per questo, i nuovi insegnanti non saliranno in cattredra prima del 2020, e nel frattempo i docenti saranno reclutati ancora con la messa a disposizione.

Si ricorda che i 24 CFU sono ancora richiesti per l'ammissione al Concorso, tranne alcuni casi (vedi domande seguenti).

 

Ecco di seguito una serie di risposte ai dubbi più comuni.

Vorrei partecipare al prossimo concorso per diventare insegnante, di quali requisiti ho bisogno?

Se non si possiede già l'abilitazione per insegnamento, per partecipare al prossimo concorso docenti 2019 è sufficiente avere una laurea (almeno magistrale, e inerente alla classe di concorso alla quale ci si vuole iscrivere, con tutti i crediti richiesti per quella Classe di Concorso) e 24 CFU in materie socio-psico-pedagogiche. Non in tutte le università pubbliche è ancora possibile iscriversi, ma su Soloformazione.it le iscrizioni per conseguire i 24 CFU sono ancora aperte.

Non sono ancora insegnante ma sono in possesso di abilitazione, devo conseguire i 24 CFU?

No, per gli insegnanti già abilitati non è necessario conseguire i 24 CFU.

Sono un insegnante precario e negli ultimi 8 anni ho svolto almeno 36 mesi di servizio. Devo conseguire i 24 CFU?

No, chi ha svolto almeno 36 mesi di servizio negli ultimi 8 anni scolastici è esonerato dal conseguimento dei 24 CFU.

Con questo nuovo Concorso Docenti 2019 come si otterrà l'abilitazione?

L'abilitazione si otterrà semplicemente superando il concorso, poiché non sarà più necessario fare tre anni di tirocinio e formazione (FIT).

L'abilitazione riguarda ovviamente solo le classi di concorso per le quali si è partecipato.

 

Scopri come conseguire i 24 CFU

 

Come funzionerà per i posti di sostegno?

Se si vuole concorrere come insegnante di sostegno, oltre ai requisiti di cui sopra (abilitazione o laurea magistrale più 24 CFU) è necessario possedere anche la specializzazione sostegno.

 

Quali sono i requisiti per accedere al corso di specializzazione sostegno?

Requisiti di accesso per scuola primaria e infanzia

  • Diploma magistrale conseguito entro il 2001/2002 (abilitante);
  • Diploma magistrale a indirizzo psicopedagogico o linguistico, sempre conseguito entro il 2001/2002;
  • Laurea in Scienze della Formazione Primaria;
  • Analoghi titoli conseguiti all’estero e riconosciuti in Italia.

Requisiti di accesso per scuole medie e superiori

  • Abilitazione all’insegnamento;
  • Laurea con accesso a una classe di concorso per l’insegnamento + 24 CFU in materie socio-psico-pedagogiche;
  • Laurea con accesso a una classe di concorso più tre annualità di servizio svolto negli otto anni precedenti, anche in modo non continuativo, su posto di sostegno o posto comune.

Specializzazione Sostegno: Diplomati ITP accedono con il diploma

I diplomati ITP possono accedere al corso sostegno con il diploma.

Come si svolgerà il Concorso Docenti 2019?

Le prove consistono in due scritti e un orale. L'obiettivo dei candidati è quello di valutare il grado di conoscenze dei candidati nelle discipline attinenti alla classe di concorso.

Durante la prova orale si verificheranno anche le competenze relative alla conoscenza di una lingua europea almeno di livello B2. Si valuteranno anche le conoscenze in merito alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione.

Nello scorso anno si è tanto parlato del FIT, il periodo di tre anni di formazione e tirocinio che dovrebbero sostenere coloro che hanno superato il concorso. Si farà ancora?

No, come già detto il FIT non ci sarà più, e sarà sostituito da un solo anno di prova e formazione come supplente, dopodiché si verrà assunti in ruolo.

Che ne sarà degli ambiti territoriali?

Saranno probabilmente aboliti, e i docenti saranno nuovamente nominati su scuola.

 

ISCRIVITI ORA AI CORSI PER 24 CFU