Insegnamento nelle scuole dell'infanzia: requisiti e modalità di accesso

di: Redazione - 05/10/2018
Insegnamento nelle scuole dell'infanzia: requisiti e modalità di accesso

Per diventare educatore presso i nidi e le scuole per l'infanzia (formazione dai zero ai tre anni d'età) è necessaria una formazione specifica.

Le modalità specifiche sono definite dal decreto ministeriale n. 378/2018, che attua le disposizioni già in essere del decreto legislativo 65/2017.

Requisiti per diventare educatore nei nidi d'infanzia (zero-tre anni)

Per insegnare negli asili nido serve uno dei seguenti due requisiti:

  • Laurea in Scienze dell'educazione e della formazione (classe L19) con “indirizzo specifico per educatori dei servizi educativi per l'infanzia”;

  • Laurea quinquennale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria LM-85bis, integrata da un corso di specializzazione per complessivi 60 crediti formativi universitari, da svolgersi presso le università”.

Il corso di specializzazione per l'infanzia

Chi ha conseguito la laurea in Scienze della Formazione Primaria, è tenuto a frequentare anche un corso di specializzazione annuale in infanzia.

Il corso è istituito presso le Università nelle quali è attivo il corso di Laurea Magistrale quinquennale a ciclo unico.

Il corso verte su aspetti specifici e centrali dello sviluppo e dell'educazione dei bambini da zero a tre anni, approfondendo contenuti e competenze non acquisiti nel corso della laurea magistrale di Scienze della Formazione.

Gli iscritti acquisiscono inoltre 60 CFU.

Per accedere al corso, è necessario possedere la laurea in Scienze della Formazione primaria, indirizzo infanzia.

Validità della Laurea Triennale in Scienze dell'Educazione per insegnare

Il Decreto Legislativo 65 del 13 aprile 2017 non è retroattivo, quindi l’articolo 14, comma 3, prevede che “continuano ad avere validità per l'accesso ai posti di educatore dei servizi per l’infanzia i titoli conseguiti nell’ambito delle specifiche normative regionali ove non corrispondenti a quelli di cui al periodo precedente, conseguiti entro la data di entrata in vigore del presente decreto. La data di entrata in vigore del Decreto Legislativo 65/2017 è il 31 maggio 2017.

Tradotto, ciò significa che chi ha conseguito la triennale in Scienze dell'Educazione fino al 31 maggio 2017, ha diritto ad insegnare negli asili nido, essendo riconosciuti i titoli in precedenza validi dalle normative regionali.

Le lauree L-19 "generali" conseguite dopo il 31/05/17 e fino all'attivazione dei nuovi corsi L-19 in Scienze dell'Educazione a indirizzo specifico per l'infanzia, sono considerate valide quanto quelle precedenti a tale data (anche in assenza del cosidetto "indirizzo specifico").

Lo stesso è previsto per le LM-85bis in Scienze della Formazione Primaria senza la prevista integrazione del corso di 60 CFU, che rimangono valide se conseguite finché non partiranno tali corsi integrativi.

Tutte le educatrici di nido d'infanzia già assunte non devono fare nulla per adeguarsi alla nuova normativa.

Accesso al terzo anno di Scienze della Formazione Primaria con la laurea in Scienze dell'Educazione

In base al comma 2 art. 9 del DM 378/2018, i laureati nella classe L-19 Scienze dell'Educazione sono ammessi al terzo anno del corso di laurea magistrale quinquennale a ciclo unico in Scienze della Formazione primaria LM-85bis.

RICHIEDI INFORMAZIONI SUL CORSO DI LAUREA