Corso sul coding e il pensiero computazionale

Segui il corso riconosciuto dal MIUR sul coding e il pensiero computazionale per insegnare ai ragazzi a risolvere le problematiche quotidiane e a sviluppare il pensiero logico-analitico

Corso Coding
Anno Accademico 2019/2020

Corso OnLine sul Coding

ESAMI e MATERIALE DIDATTICO interamente On Line
corso online
Anno Accademico: 2019/2020
Termine Iscrizione: 08-07-2020
ORE: 200
COSTO: €. 199

» Corso erogato su piattaforma e-learning dall' Associazione ANDI (Associazione Nazionale Docenti Italiani).

» Corso riconosciuto dal MIUR per la Formazione Continua Docenti

In attesa del bando 2020, si fa riferimento alle tabelle di valutazione titoli del 2017 (tabelle A - B)

Obiettivi Formativi Corso Coding

Che cos'è il coding? 

Il significato letterale del coding è quello di «programmazione informatica». La base di questa disciplina è il pensiero computazionale, ovvero quell'insieme di processi mentali che servono a risolvere problemi. In che modo? Usando degli strumenti dell'intelletto (come i giochi interattivi) e altri metodi caratteristici.

 

 

Il coding a scuola permette la formazione di alunni orientati all’informatica e alle nuove tecnologie.

I corsisti imparano a programmare inserendosi nel mondo digitale come creatori/programmatori. Il coding è «l’inglese dei nostri giorni», la società deve essere orientata a nuove sfide, a nuovi approcci, ad una nuova tipologia di problem solving incentrata sul coding.

Il docente ha un ruolo importantissimo, deve dare i giusti stimoli giusti e fornire le principali nozioni affinché gli alunni possano imparare e comprendere questo nuovo tipo di linguaggio ed usare la tecnologia in modo consapevole.

Il coding si applica in modo facile ad ogni disciplina e si può adattare a ogni percorso o progetto trasversale in qualunque grado e ordine di scuola. Il coding senza l’utilizzo di strumentazioni informatiche (unplugged) è adatto anche per la scuola dell’infanzia.

Il coding stimola l’interesse degli allievi e li aiuta ad apprendere in un clima ludico, dove il gioco diventa la vera motivazione per imparare. Saranno poi i docenti a sostenere e supportare questo processo di insegnamento-apprendimento.

Cosa dice la legge

La Legge 107/2015 parla di «sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all’utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione e ai legami con il mondo del lavoro».

Sempre la Legge 107/2015, al comma 56: «al fine di sviluppare e di migliorare le competenze digitali degli studenti e di rendere la tecnologia digitale uno strumento didattico di costruzione delle competenze in generale, il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca adotta il Piano nazionale per la scuola digitale, in sinergia con la programmazione europea e regionale e con il Progetto strategico nazionale per la banda ultralarga».

Gli obiettivi del corso

Il corso si propone di:

  • Sviluppare competenze informatiche
  • Apprendere le nozioni base di programmazione
  • Conoscere i linguaggi principali di programmazione
  • Realizzare progetti didattici con il coding
  • Trasferire le conoscenze apprese alla classe
Destinatari Corso Coding
  • Insegnanti di Scuola Secondaria di II grado, che vogliano approfondire la conoscenza del coding per fini didattici e vogliano certificare le loro competenze
  • Studenti di Scuola Secondaria di II grado, che vogliano acquisire le competenze intermedie di utilizzo di diversi linguaggi di programmazione, con applicazione in ambito scolastico primariamente, ma non solo
  • Insegnanti di Scuola Primaria, che vogliano non solo apprendere le metodologie del coding ma anche strasmetterle anche ai propri alunni
  • Formatori ed educatori che vogliano sfruttare al meglio le potenzialità offerte dal coding in ambito educativo e formativo, creando attività interattive che stimolino il pensiero computazionale e il problem solving
  • Chiunque voglia acquisire competenze sul coding e sul pensiero computazionale 
Altre Informazioni su Corso Coding

Il Coding e i 24 CFU

Il Decreto scuola, diventato recentemente legge, ha introdotto delle modifiche sul coding, le cui competenze rientrano nei 24 CFU per le discipline pedagogiche e metodologie didattiche.

Il Decreto scuola infatti afferma:

Nell’ambito delle metodologie e tecnologie didattiche di cui all’articolo 5, commi 1, lettera b), e 2, lettera b), del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59, nonché nei corsi di laurea in scienze della formazione primaria, ovvero nell’ambito del periodo di formazione e di prova del personale docente, sono acquisite le competenze relative alle metodologie e tecnologie della didattica digitale e della programmazione informatica (coding).

Ciò vuol dire che l’acquisizione delle competenze di coding riguarda tutti i docenti, sia di infanzia e primaria che secondaria.

Come si acquisiscono le competenze del coding

  • nell’ambito dei 24 CFU in discipline pedagogiche e metodologie didattiche
  • nell’ambito dei corsi di laurea in Scienze della formazione primaria
  • durante l’anno di prova e formazione

Pertanto i docenti che ad oggi sono sprovvisti delle relative competenze e hanno già acquisito i 24 CFU potranno comunque integrare la loro formazione nel corso dell’anno di prova, dopo l’immissione in ruolo. Tali competenze dovrebbero rientrare nei corsi che i docenti seguono durante l’anno di formazione. 

Elenco dei Moduli presenti nel percorso formativo

Modulo 1 - Coding e pensiero computazionale

Modulo 2 - Elementi di programmazione informatica

Modulo 3 - Scrivere codici

Modulo 4 - Applicazioni didattiche del coding

 

Modulo 1 - Coding e pensiero computazionale

Capitolo 1 - L’ora del Coding

1.1 Programmazione informatica nella didattica

1.2 Pensiero computazionale a scuola

 

Modulo 2 - Elementi di programmazione informatica

Capitolo 1 - Nozioni base

1.1 L’informatica e gli elaboratori

1.2 Programma informatico

1.3 Variabili

1.4 Strutture di controllo

1.4.1 Istruzione di controllo If

1.4.2 Istruzione di controllo Switch...Case

1.4.3 Istruzione di controllo While

1.4.4 Istruzione di controllo For

1.4.5 Istruzione di controllo Foreach

1.5 Funzioni e Procedure

Capitolo 2 - Algoritmi

2.1 Introduzione e caratteristiche

 

 

Modulo 3 - Scrivere codici

Capitolo 1 - Linguaggi di programmazione comuni

1.1 HTML

1.2 CSS

1.3 JAVASCRIPT

1.4 PYTHON

Capitolo 2 - Software

2.1 Scratch

2.1.1 Scratch JR

2.2 Code.org

2.3 Twine

2.4 Kojo

 

Modulo 4 - Applicazioni didattiche del coding

Capitolo 1 - Esempi di attività didattica

1.1 Scratch

1.2 Scratch JR

1.3 Code.org

1.4 Twine

1.5 Kojo

Strumenti Didattici

Una volta perfezionata l’iscrizione, il corsista riceve le credenziali necessarie per accedere alla piattaforma telematica ed usufruire, senza limitazioni, di tutti gli appositi strumenti didattici elaborati: Lezioni on-line; Dispense scaricabili; Test di autovalutazione.

Per superare la prova d’esame, è necessario rispondere correttamente ad almeno il 75% delle domande previste per ogni modulo. Si precis che il candidato può stabilire autonomamente l’ordine con cui affrontare ogni modulo.

 

Attestato

A conclusione del percorso il corsista riceverà l’ il certificato rilasciato dall’Associazione Nazionale Docenti Italiani ANDI (Ente Accreditato MIUR – Direttiva 170/2016).

 

L’attestato di frequenza al corso è valido per la formazione obbligatoria (DIR. 170/2016) per il personale scolastico ed è rilasciata da ASSOCIAZIONE ANDI, ente accreditato dal MIUR quale Ente di Formazione per il personale docente della scuola italiana. Consulta l'elenco completo (pg 22/154)