CORSO DI PERFEZIONAMENTO "LE TECNOLOGIE PER L'INFORMAZIONE E LA COMUNICAZIONE" (TIC) NELLA SCUOLA

Iscriviti online al Corso di Perfezionamento "Le Tecnologie per l'informazione e la comunicazione nella scuola" riconosciuto dal Miur e ottieni fino a 3 punti in graduatoria

Le Tecnologie per l'informazione e la comunicazione (TIC) nella scuola Anno Accademico 2018/2019

Le Tecnologie per l'informazione e la comunicazione nella scuola (TIC VI EDIZIONE)

perfezionamento
Anno Accademico: 2018/2019
Termine Iscrizione: 15-11-2018
CFU: 60
DURATA: annuale
ORE: 1500
COSTO: €. 500

» Titolo valutabile fino a 3 punti in funzione dell'aggiornamento triennale delle Graduatorie ad Esaurimento e nelle Graduatorie di Circolo e di Istituto.

» 1500/500 ore sono da intendersi come il tempo massimo e totale che si potrebbe dedicare potenzialmente allo studio, analisi ed elaborazione dei contenuti, inclusa la redazione della tesina.Il tempo da dedicare al percorso formativo varia a seconda della necessità soggettiva dello studente.

Obiettivi Formativi Le Tecnologie per l'informazione e la comunicazione (TIC) nella scuola

Per vivere, imparare e lavorare con successo in una società caratterizzata da una crescente complessità e quantità di informazioni e conoscenza, è richiesta sia agli studenti che agli insegnanti una competenza specifica sull’uso delle Tecnologie per l’Informazione e la Comunicazione (TIC in italiano, ICT – Information and Communication Technologies nell’acronimo inglese).

Solo attraverso l’uso continuo ed efficace delle tecnologie nel processo di scolarizzazione, gli studenti hanno la possibilità di acquisire queste abilità informatiche che oggi sono fondamentali nella società della conoscenza. Pertanto, nell’ambito di un sistema didattico che riconosce il valore pedagogico delle tecnologie, gli studenti devono essere formati a:


• usare con proprietà le tecnologie per la comunicazione e l’informazione (TIC),
• cercare, analizzare e valutare informazioni,
• trovare soluzioni ai problemi e prendere decisioni,
• usare gli strumenti di produttività (editor di testo, fogli elettronici, presentazioni, ecc.) in modo creativo ed efficace,
• comunicare, collaborare, pubblicare e produrre contenuti digitali,
• essere cittadini informati, responsabili e capaci di contribuire con le proprie competenze e capacità allo sviluppo sociale ed economico del proprio Paese.

L’insegnante in tal senso è colui che ricopre un ruolo chiave nell’aiutare gli studenti a sviluppare queste capacità tecnologiche e comunicative. In particolare l’insegnante ha il compito di creare un ambiente didattico adeguato all’uso delle TIC e di fornire opportunità di apprendimento che implichino l’uso delle tecnologie da parte degli studenti.

Destinatari Le Tecnologie per l'informazione e la comunicazione (TIC) nella scuola

- Diplomati quinquennali
- Docenti a tempo determinato che necessitano di titoli valutabili a punteggio in funzione dell'aggiornamento triennale delle Graduatorie ad Esaurimento e nelle Graduatorie di Circolo e di Istituto (seconda e terza fascia) fino a 3 punti.


Altre Informazioni su Le Tecnologie per l'informazione e la comunicazione (TIC) nella scuola

Valutazione Titolo

  • Graduatoria ad Esaurimento: Punti 3;
  • Graduatoria di Circolo e di Istituto: Punti 1; La nota MIUR attribuisce: Punti 3
  • Mobilità e trasferimenti: Punti 1;
  • Ultimo Concorso Dirigenti Scolastici: Punti 1.

Percorso Formativo

Corso di Perfezionamento e di Aggiornamento professionale da 1500 ore, equivalenti a 60 CFU.

1500/500 ore sono da intendersi come il tempo massimo e totale che si potrebbe dedicare potenzialmente allo studio, analisi ed elaborazione dei contenuti, inclusa la redazione della tesina.
Il tempo da dedicare al percorso formativo varia a seconda della necessità soggettiva dello studente.


Accreditamento

Il percorso formativo è erogato su piattaforma e-learning
in convenzione con l'Università Telematica Giustino Fortunato,
Ente accreditato al MIUR per la formazione del personale della scuola ai sensi del D.M. n.170 del 21/03/2016 - ex 177/2000 – 90/2003.Tutti i percorsi formativi e/o certificazioni sono validi ai fini degli aggiornamenti delle graduatorie di II e III fascia e spendibili in generale nei concorsi pubblici.


Per consultare la tabella di valutazione dei titoli aggiornata, CLICCA QUI


Materiale didattico


Il Corso di Perfezionamento è composto da un determinato numero di moduli (4/5); ogni modulo contiene un ebook PDF scaricabile con tutto il contenuto testuale, delle slide di supporto e dei test del tipo vero/falso, risposta multipla e/o associativi a cui lo studente deve rispondere.


Esame Finale


L'esame finale verte sulla produzione e sulla discussione di una tesina (di 20/25 pagine) da consegnare alla commissione e su un test di 10 domande.


Sedi d'esame

Di seguito sono indicate le sedi di esame principali:
Roma, Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Cosenza, Firenze, Foggia, Frosinone, Lecce, Milano, Napoli, Palermo, Pescara, Pisa, Potenza, Reggio Calabria, Rimini, Salerno, Torino.



Iscrizione

Per l' iscrizione al percorso formativo è necessario compilare la domanda di iscrizione che verrà inviata via e-mail e provvedere al pagamento della tassa di iscrizione mediante bollettino postale e/o bonifico. L'ufficio immatricolazioni di soloformazione.it regolarizzerà l'immatricolazione e provvederà ad inviare le credenziali di accesso alla piattaforma e-learning, non appena ricevuta le copia del pagamento. Per ulteriori informazioni, scrivi a info@soloformazione.it




Ricevi informazioni sulle sedi d'esame per Le Tecnologie per l'informazione e la comunicazione (TIC) nella scuola

Informazioni sulla sede di BOLOGNA

Punto centrale di Italia, grande snodo culturale e logistico del Nord e del Centro. A Bologna sono presenti numerose sedi convenzionate, le sedi aperte vengono comunicate tramite mail ai candidati una volta prenotata la data di esame. Non solo gli emiliano romagnoli ma anche gli studenti di altre regioni preferiscono questa sede per il fascino universitario che storicamente ha sempre avuto sia per la comodità e praticità dei collegamenti grazie alla stazione ferroviaria, lo snodo autostradale e il vicino aeroporto.